🗨
 
Mi sono ritrovata a riflettere sul mio percorso di vita e professionale e ripensando cosa mi ha portato fin qui ho capito che ci sono stati due eventi che hanno segnato il mio cammino.

🙏Il primo, il luogo dove sono cresciuta, una casa circondata da alberi, spazi enormi che mi ha trasmesso il senso di libertà che avverti quando sei a contatto con la natura.🌳

🙏Il secondo è stato l'aver capito in una frazione di secondo così come se mi si fosse accesa una lampadina, che anche altri animali che non siano cani e gatti soffrono.🐷

Come l'ho capito? Credo sia stata una cosa che covava dentro di me da quando sono nata, non ho mai mangiato molto volentieri la carne e da piccolissima quando mio nonno andava a caccia, guardavo quei poveri uccelli e soffrivo per loro. 🐦

💔Dopo anni di sofferenza nel vedere uccelli morti mio nonno ha smesso di andare a caccia per non vedermi più soffrire. E' amore anche questo. 

💔Mi ricordo che quando mia madre, io avevo 12 anni, decise di comprare la pelliccia di visone, una pelliccia più
lunga di lei, io non sapevo come fermarla, ho fatto di tutto per dissuaderla, ma non c'è stato nulla da fare. Ora la pelliccia giace lì nell'armadio e lei non la usa più. 😪🤐

😇Per cui devo essere nata già sensibile, questo è certo, ma essendo circondata da condizionamenti culturali di ogni tipo, anche io pensavo che mangiare carne fosse normale, naturale e necessario, come dice Melanie Joy nel libro che Alma Massaro ed io abbiamo tradotto " Perchè amiamo i cani, mangiamo i maiali ed indossiamo le mucche". 

Poi un giorno, uno dei tanti giorni in cui portavo a fare la terapia Camilla il mio secondo cane, alla clinica veterinaria di Messina che ai tempi si trovava accanto al macello comunale, ho sentito urlare i maiali che stavano andando a morire. Se ci penso oggi, a distanza di 20 anni mi sento male. 😪🤐😭😭😭

In quel momento lì ho deciso che sarei diventata vegetariana. Ho avuto una gravidanza da vegetariana, ho allattato mia figlia Giulia per ben 20 mesi da vegetariana, ed oggi anche lei lo è🙋‍♀

Circa 7 anni fa, più o meno, ho deciso che sarei dovuta passare allo stile di vita vegano. Penso che si possa passare da essere onnivori a vegetariani e che questa è una fase di transizione assolutamente normale, ma essere per sempre vegetariani è un un'ipocrisia che personalmente non riuscivo più a tollerare rispetto a me stessa. Mi sentivo incoerente. 🙏🙏🙏

Questi sono gli eventi che mi hanno condotto fino a qui e hanno determinato anche il mio percorso professionale, poichè :"Chi salva una vita salva il mondo intero" (Cit)