Ho pensato di scrivere la presentazione di me stessa, che fin’ora non avevo mai pensato di scrivere, perché ho notato che tantissime persone mi seguono ma in sintesi non sanno cosa faccio, di cosa mi occupo e che competenze ho per parlare e scrivere di animali non umani.

Nel mondo dell'improvvisazione e della tuttologia credo sia necessario e doveroso mettere un confine tra chi ha delle competenze e chi se ne inventa di varie ogni giorno.

Devo dire che mettere ordine tra le cose che ho fatto nella vita non è molto semplice, perché di cose ne ho fatto veramente tantissime, per cui mi limiterò alla sfera professionale in cui ho investito più energie: la ricerca scientifica.

Per i non addetti ai lavori ricerca scientifica rimanda ad un camice, delle provette, dei microscopi, insomma ad un ambito medico/biologico.

Ma la ricerca scientifica non è solo questo ma riguarda chiunque faccia ricerche, in modo scientifico, cioè scevro da condizionamenti che possono essere economici, morali, culturali etc...

Nel mio caso, dopo aver insegnato alcuni anni all’Università e fatto ricerca all’interno della stessa, al momento la continuo a fare ma in modo indipendente cioè al di fuori dell’Università.

Da poco sono stata nominata Fellow dell’Oxford Centre for Animal Ethics che è un Centro molto importante a livello internazionale che si occupa di mettere insieme i ricercatori,  di tutto il mondo, con  un'esperienza di ricerca e pubblicazione che fanno parte di Università o che, come me, fanno ricerca in modo indipendente e che abbiano  un solido curriculum di pubblicazioni sugli animali non umani.

Sono  laureata in Giurisprudenza ed abilitata all’esercizio della professione forense, ho conseguito un dottorato di ricerca in “Normative dei paesi della CEE relative al benessere e alla protezione animale” con una tesi sugli aspetti etici e giuridici degli xenotrapianti (i trapianti di organo animale-uomo) e ho partecipato, successivamente, al progetto europeo Xenome commissionato dalla Commissione Europea nell’ambito del Sesto Programma Quadro di ricerca.

Sono socia fondatrice dell’Istituto italiano di Bioetica (Sez. Sicilia) e di Minding Animals Italy e Membro del comitato editoriale della rivista: Relations. Beyond anthropocentrism.

Da vent’anni la mia  ricerca è concentrata sulle normative, e gli aspetti etici correlati, relative al benessere degli animali, con particolare attenzione a quelli geneticamente modificati, dal punto di vista del rapporto tra gli STS (Science and Technology Studies) e gli ALS ( Animal Law Studies).

Sono relatrice a convegni nazionali ed internazionali nonché autrice di numerose pubblicazioni scientifiche tra cui le più recenti sono:

I diritti tra le specie: animali biotech, chimere, cloni, ibridi e xenotrapianti. Quale tutela per l’uomo e gli animali?, in Trattato di Biodiritto, diretto da Stefano Rodotà e Paolo Zatti, Giuffrè, vol.VI, La Questione animale, 2012;

The Role Of Society In Xenotransplantation: Publics Or Citizens?, Scientific, ethical, social and legal aspects of xenotransplantation, - C.R. Casabona, M.Jorqui Azofra, E. Cozzi (eds), Xenome publication, 2012 (con Mariachiara Tallacchini);

The relationship between humans and other animals in European animal welfare legislation. Relations. Beyond Anthropocentrism, Vol 1, No 1 (2013);

Giudizi divini, Giudici terreni, gli animali tra teologia e diritto. Mimesis edizioni, 2014 (con Alma Massaro);

An overview of the role of society and risk in xenotransplantation, Xenotransplantation, Volume 21, Issue 6, November/December 2014 p. 523–532 (con Maria Jorqui);

Curatrice del volume Sperimentazione animale. un dialogo tra scienza ed etica. Animal Studies. Rivista italiana di antispecismo n°12/2015 Novalogos editore;

Gli animali da produzione alimentare come esseri senzienti. Considerazioni giuridiche e veterinarie. Key editore 2018 (con Michela Pettorali);

Ho tradotto il libro di Peter Singer, La cosa migliore che TU puoi fare, e quello di Melanie Joy Perché amiamo i cani, mangiamo i maiali ed indossiamo le mucche ( quest’ultimo con Alma Massaro) Ed. Sonda.